→ Chi siamo
→ Progetto adozioni
→ Relazioni mediche
→ Progetto case
→ Progetto acqua
→ Progetto donne
→ Novità Novità
→ Partner in India
→ Ringraziamenti
→ Home page


  Novità


NovitàFinita la costruzione di due nuove case! Tutti i dettagli alla pagina novità

NovitàRealizzato progetto per l’acquisto di 90 zanzariere per bambini disabili; tutti i dettagli alla pagina novità

NovitàRealizzato il primo progetto IGP; tutti i dettagli alla pagina novità

Un nuovo progetto che aiuta le donne; tutti i dettagli alla pagina novità

Una nuova casa da costruire; tutti i dettagli alla pagina novità

Online la relazione medica 2012

Online la foto della nuova casa di Arun, grazie al Centro Yoga Jap e agli artisti che hanno suonato per il concerto in onore della Madre Terra

Da quest'anno potete donare il 5xmille ai bambini del Sunshine! Clicca qui per i dettagli


→ Conclusa la costruzione della nuova casa di Shijo, realizzata grazie ai sostenitori di "Per continuare a correre con Fabio"

→ Conclusa la costruzione della nuova casa di Oshin, soprattutto grazie a Solidai

→ Raccolti fondi per i nuovi progetti del Sunshine in occasione dei nuovi spettacoli dei gruppi di Yoga Teatro del SAT


Tutti a casa


Il progetto “Tutti a casa” ha preso forma durante una delle mie visite in India. Ho infatti deciso di visitare alcune delle case dove abitano i bambini del programma di adozione a distanza “Sunshine” ed ho potuto verificare di persona le pessime condizioni abitative di molte case dislocate in diverse provincie della zona intorno al distretto di Ernakulam. I più fortunati vivono in minuscole case in muratura, quelle che si definiscono joint family (che significa: due o tre nuclei familiari che vivono insieme; in pratica significa 4 o 5 persone che dormono nella stessa minuscola stanza). Queste sono già però situazioni privilegiate, anche se le case presentano tetti crollati, pavimenti inesistenti, assenza di latrine e generali condizioni igieniche pericolose. Molti vivono in baracche dal tetto di lamiera, in tende, alcuni in capanne di legno spesso in località vicino al mare appartenenti a famiglie di pescatori e qui il problema è il monsone. Quando cioè per più di 4 mesi piove; l’acqua inonda le case spesso distruggendo tetti e pareti, ed i bambini dormono per mesi in mezzo all’acqua. In più ogni anno sono quindi necessarie riparazioni che indebitano ulteriormente le povere famiglie. Logicamente anche in questi casi stiamo parlando di un’ unica stanza dove spesso dormono 5 o 6 persone. Le condizioni igieniche sono davvero difficili per i bambini che spesso devono condividere gli spazi con i topi.

Di cosa si tratta

Il progetto “Tutti a casa” consiste nell’ individuare le situazioni più disperate e nel costruire piccole case in muratura in alternativa alle case in legno o alle baracche. Il censimento atto a individuare le case da costruire tiene conto di tre fattori indispensabili:

 1) che la famiglia in questione, abbia il diretto possesso della terra dove costruire la nuova casa. La costruzione di una casa in una terra affittata non garantisce la continuità per i bambini e d'altronde acquistare la terra con i prezzi proibitivi che si sono sviluppati non è alla portata del nostro progetto;

 2) che la casa sia intestata alla bambina/o del programma Sunshine ed ad un genitore. Questo per garantire, soprattutto in caso di figlie femmine, che la casa rimanga di proprietà anche per il futuro;

 3) che la famiglia intervenga economicamente anche in misura minima nella costruzione (per rendere responsabili e direttamente coinvolti anche i partecipanti del nucleo familiare);

 4) che la famiglia prescelta riceva anche un minimo aiuto dallo sponsor del bambino.

Prossimi interventi necessari

Il programma Sunshine ad oggi è responsabile dell’adozione a distanza di 400 bambini. Tra questi bambini abbiamo individuato la necessità di intervenire con:

 • 25 nuove case da costruire al posto delle baracche (3000 euro per casa)

 • 63 case da riparare (costo approssimativo per casa: 1000 euro)

L’area dove le case dovrebbero essere costruite si trova nel distretto di Ernakulam, e riguarda zone rurali e sobborghi nei pressi di Cochin. La tipologia di case da costruire è di due stanze con bagno (costo stimato circa 3000 euro a casa). Chiaramente questa è una valutazione di massima. Il costo definitivo deve essere valutato a seconda della zona da raggiungere. Una volta costruita la casa, saranno le famiglie stesse che si occuperanno della manutenzione. Il censimento delle case da costruire, le verifiche notarili, e le costruzioni stesse verranno seguite ed eseguite dalla CSSS.

Abbiamo una nuova casa da realizzare: questa povera donna ha perso il marito (affogato in una pozza d'acqua mentre pescava) e ora vive con due figli in una capanna; queste le fondamenta della casa che vogliamo costruire!

La nuova casa

Le case costruite fino ad oggi sono 10. Quelle ristrutturate sono 12.

Ad aiutarci in questa fantastica avventura sono stati alcune volte gli sponsor direttamente ed in altri casi abbiamo creato eventi per raccogliere i fondi.


La casa di Navomy
La casa di Navomy - Costruita grazie a Donatella Tuzi e al Centro Yoga SAT


Casa vecchia e nuova di Sona Saja
Casa vecchia e nuova di Sona Saja - Grazie a Franco Trinei


Casa di Gini e Yojal
La casa di Gini e Yojal - Costruita da Vittorio Albolino, Oreste Nazzaro e la Compagnia Teatrale del SAT


La casa di Aleena Antony
Casa vecchia e nuova di Aleena Antony - Costruita grazie a Solidai


La casa di Jithia Josey
La casa di Jithia Josey - Costruita da Mauro, Daniela e Annarita


La casa di Lalson
La nuova casa di Lalson - Grazie alla gentile signora Caselli


La casa costruita grazie alla piccola orchestra dei bambini
La casa costruita grazie alla piccola orchestra dei bambini


La casa di Benson
Casa vecchia e nuova di Benson - Costruita grazie a Solidai



Casa costruita grazie allo sforzo di Diana de Mattei, dell'agenzia EIS e di Angela



Casa di Shijo costruita grazie allo sforzo dell'associazione "Per continuare a correre con Fabio"



Stefania Scardigli visita la casa di Shijo costruita in memoria del suo compagno Fabio


La nuova casa di Oshin
Casa di Oshin costruita grazie a Giusy De Giorgis, Firminia, il Centro Yoga Jap, Antonella Mattana, l'insegnante ed artista Saribjit Singh (insieme al suo fantastico gruppo), Stefania Peccerillo, Stefania Boldoni, il Centro Yoga SAT e soprattutto Solidai



Casa di Arun costruita grazie all'aiuto del Centro Yoga Jap e della Compagnia amatoriale di teatro del Centro SAT



Casa di Linda Silvester, ristrutturata grazie al vostro aiuto


Casa ristruttura grazie all'aerounatica militare magazzino M.S.A
Casa ristrutturata grazie all'aerounatica militare magazzino M.S.A


Casa ristrutturata grazie a Pagnozzi Fiore
Casa ristrutturata grazie a Pagnozzi Fiore


La casa di Ashmila Marie
La casa di Ashmila Marie, ristrutturata grazie a Monica Muto


La casa di Ashmila Marie
Casa di Neena May Linson, ristrutturata grazie a Luisa Ubaldi


In costruzione: una nuova casa per Sony

Di seguito la capanna in cui Sony vive con la sua famiglia e le fondamenta della casa in costruzione.


La capanna di Sony e le fondamenta della nuova casa

Design downloaded from FreeWebTemplates.com